Eventi

FMEA: Failure Mode and Effect Analysis

Conoscenze fondamentali per l’uso delle FMEA, per identificare gli ambiti e la tempistica di applicazione, il risultato delle diverse tipologie di FMEA applicate ai prodotti, ai processi e agli impianti. Il corso sviluppa la sensibilità nell’identificazione degli elementi impattanti sui risultati, i metodi di applicazione in Azienda e i piani di miglioramento efficaci.

 

DESTINATARI

Responsabili Produzione, Responsabili Manutenzione, Responsabili Progettazione / Direzione Tecnica, Responsabili di Qualità

 

PROGRAMMA DELL’ATTIVITÀ FORMATIVA

Vengono analizzati gli obiettivi, le cause e gli effetti, i benefici attesi e su quali KPI impatta ciascuna tipologia di FMEA.

 

Analisi delle tipologie fondamentali:

  1. Concept: applicata in fase di concezione di un nuovo prodotto/sistema
  2. Design: applicata nel processo di sviluppo di un nuovo prodotto e nel processo di miglioramento
  3. Process: applicata nei processi produttivi
  4. Equipment: applicata nel processo di miglioramento e sviluppo di un nuovo impianto

 

Il flusso di applicazione della FMEA con discussione di casi reali:

  1. L’anagrafica per la tracciabilità ottimale del documento e uso delle informazioni esistenti in base alla tipologia di FMEA
  2. Livello di analisi della FMEA richiesto (sistema, sottosistema, intero processo, fase specifica)
  3. Analisi delle prestazioni e funzioni richieste
  4. Identificazione dei potential failure modes relativi alle prestazioni e funzioni
  5. Identificazione degli effetti associati ai failure modes
  6. Stima della severity degli effetti in ottica cliente, della occurence e della detection (rilevabilità e intercettabilità). Presentazione e discussione della tabella di classificazione
  7. Identificazione delle cause e dei meccanismi di failure
  8. Descrizione dei sistemi di controllo/test/manutenzione preventiva per intercettare le failure mode con riferimento alle FMEA di prodotto, di processo e di impianti
  9. Calcolo dell’RPN e scelta delle priorità di intervento
  10. Azioni di Miglioramento e responsabilità
  11. Calcolo dell’RPN atteso e reale

 

 


Per maggiori informazioni vi invitiamo a Contattarci.


 

Condizioni di partecipazione

METODI STATISTICI PER IL CONTROLLO QUALITÀ NELLO STAMPAGGIO AD INIEZIONE

Sviluppo di un approccio metodologico nell’efficace definizione e robusta pianificazione delle attività di Controllo Qualità anche alla relazione della tipologia di prodotto/commessa.

DESTINATARI

Personale di produzione, dell’area tecnica e dell’assicurazione qualità

PROGRAMMA DELL’ATTIVITÀ FORMATIVA

  1. Obiettivo del Controllo Qualità, definizione di errore e difetto
  2. Diagrammi di Flusso
  3. FMEA
  4. Piani di controllo
  5. Collaudo per campionamento
    • Definizione, scopo, tipologie, definizione AQL…
  6. Controllo statistico di processo
    • Definizione e scopo, carte di controllo, indici di capacità

Si ricorda che CESAP organizza tre corsi propedeutici alla comprensione dei difetti di stampaggio. I corsi sullo stampaggio sono di livello base, avanzato e pratico.



Condizioni di partecipazione e quota iscrizione

LEAN SIX SIGMA – YELLOW BELT

L’obiettivo del corso è fornire un quadro essenziale dell’approccio DMAIC (Define, Measure, Analyze, Improve, Control), focalizzato sulle metodologie basic, necessarie per l’impostazione e lo sviluppo di un progetto di miglioramento.

Un corso Lean Six Sigma Yellow Belt rappresenta sia una importante opportunità di formazione per una figura specialistica in una organizzazione Lean, che il primo passo per le certificazioni Lean Six Sigma Green Belt e Lean Six Sigma Black Belt.

Il corso si articola in 2 giornate previste per il 25 e 26 settembre.

 

Scarica la brochure del corso

 

DESTINATARI

Il corso è rivolto ai responsabili qualità, responsabili di produzione e a chiunque desideri approcciare le metodologie per la riduzione degli sprechi e degli scarti.
Durante il corso è prevista l’applicazione degli strumenti appresi su un progetto aziendale per verificarne l’immediata efficacia.

 

PROGRAMMA

Primo giorno

  • L’approccio Six Sigma ed alcune applicazioni significative
  • Metodologia DMAIC applicata a un progetto di miglioramento
  • La fase Define
    • Preparazione del project charter e condivisione del progetto e degli obiettivi associati con la Direzione (*)
    • La voce del cliente (VOC): misura e traduzione in CTQ (Critical to Quality) (*)
    • Scelta degli indicatori del progetto (*)
    • Piano di lavoro
    • Mappatura dei processi (SIPOC e Diagramma di flusso)
  • La fase Measure
    • Tipologie di dati
    • Piani di raccolta dati (*)
    • Indici statistici della variabilità e semplici strumenti per la sua rappresentazione (Istogramma, Pareto)
    • Analisi di Process Capability e indici Cp e Cpk (*)
    • Cenni all’errore di misura

Secondo Giorno

  • Fase Analyze
    • L’analisi delle cause potenziali: diagramma causa-effetto
    • FMEA di processo e di progetto (definizioni e modalità applicative)
    • Cenni alla Regressione e all’Analisi della Varianza
  • La fase Improve
    • Tecniche di creatività per sviluppare idee alternative di miglioramento (brainstorming, mappe mentali, ecc.)
    • Scelta della miglior alternativa e l’utilizzo della matrice di Pugh nella valutazione delle diverse alternative
  • La fase Control
    • Presentazione generale delle Carte di controllo (*)
    • Verifica dei risultati nel tempo
    • Consolidamento dei miglioramenti ed estensione

(*) L’argomento prevede la trattazione di esempi pratici

 

QUOTA D’ISCRIZIONE

Quota d’iscrizione: € 900+IVA
Previsti sconti per ulteriori partecipanti della stessa azienda.

 


Per maggiori informazioni vi invitiamo a Contattarci.


Condizioni di partecipazione

 

LEAN SIX SIGMA – GREEN BELT

L’obiettivo del corso è fornire un quadro completo dell’approccio DMAIC per affrontare progetti di miglioramento. Vengono presentati strumenti di Project Management, modalità di impostazione della raccolta dati, misura della Process Capability, modalità di impostazione della ricerca delle cause, analisi statistiche avanzate quali la regressione e l’analisi della varianza, definizione delle soluzioni e delle modalità di controllo in grado di garantire i risultati nel tempo. Inoltre viene sviluppata l’integrazione del Six Sigma con la Lean Production.

Il corso si articola in 5 giornate previste per il: 25, 26 settembre e 9, 10, 15 ottobre.

 

Scarica la brochure del corso

 

DESTINATARI

Il corso è rivolto ai responsabili qualità, responsabili di produzione e a chiunque desideri approcciare le metodologie per la riduzione degli sprechi e degli scarti.
Durante il corso è prevista l’applicazione degli strumenti appresi su un progetto aziendale per verificarne l’immediata efficacia.

PROGRAMMA

  • L’approccio Six Sigma, l’approccio Lean e la metodologia DMAIC applicata a un progetto di miglioramento
  • La fase Define
    • Preparazione del project charter e condivisione del progetto e degli obiettivi associati con la Direzione
    • La voce del cliente (VOC): misura e traduzione in CTQ (Critical to Quality)
    • Scelta degli indicatori del progetto
    • Piano di lavoro e mappatura dei processi (SIPOC e Diagramma di flusso)
  • La fase Measure
    • Tipologie di dati e modalità di raccolta; Valutazione delle componenti dell’errore di misura e relativa interpretazione della stima dell’errore di misura (*)
    • Indici statistici della variabilità e strumenti per la sua rappresentazione
    • Analisi di Process Capability e criteri per la corretta valutazione della short e Long Term Capability (*)
    • Indicatori tipici del Manufacturing: First Time Yield, Takt Time, Lead Time
  • La fase Analyze
    • L’analisi delle cause: diagramma causa-effetto, FMEA di processo e di progetto
    • Studio dei legami tra variabili: analisi di correlazione e regressione semplice; l’interpretazione e l’uso dei modelli statistici nelle realtà produttive e ingegneristiche (*)
    • La valutazione del peso dei parametri attraverso i modelli di regressione e analisi della Varianza a un fattore e a due fattori e la multiregressione (*)
  • La fase Improve
    • Tecniche di creatività per sviluppare idee alternative di miglioramento e utilizzo della matrice di Pugh nella valutazione delle diverse alternative
    • Valutazione del ritorno dell’investimento
    • Piano pilota, validazione del miglioramento e applicazione completa delle azioni individuate
  • La fase Control
    • Tecniche di Error Proofing, consolidamento dei miglioramenti ed estensione
    • Piani di controllo, carte di controllo e Procedure Operative Standard (*)
      • Piani di addestramento e verifica dei risultati nel tempo

 

(*) Tematiche per le quali è prevista un’esercitazione.

 

Ogni partecipante deve sviluppare un progetto Six Sigma con applicazione completa del DMAIC in una realtà aziendale. Il progetto viene avviato durante lo svolgimento del corso di formazione e dura in media 45-60 gg.


QUOTA D’ISCRIZIONE

Quota d’iscrizione: € 2.000+IVA
Previsti sconti per ulteriori partecipanti della stessa azienda.


CERTIFICAZIONE

L’iter di certificazione SSMI prevede una sessione aggiuntiva di circa 4 ore volta a valutare, attraverso specifico test, le conoscenze acquisite da parte dei partecipanti.

 


Per maggiori informazioni vi invitiamo a Contattarci.


 

Condizioni di partecipazione