Eventi

LA PROGETTAZIONE DI UN MANUFATTO IN PLASTICA

CESAP organizza un corso che analizza e propone all’attenzione dei partecipanti gli accorgimenti fondamentali (o le regole di base) per evitare gli errori più comuni e frequenti nella progettazione di un manufatto che debba soddisfare specifiche esigenze (rigidità, resistenza all’urto, tolleranze dimensionali, richieste estetiche, riciclabilità…).

ORARI DEL CORSO

Dalle 9.00 alle 17.00.

Si precisa che i primi 10 minuti del corso saranno dedicati alla presentazione del corso, dei partecipanti e del Centro.

DESTINATARI

Il corso è rivolto progettisti, designers, stampisti e a chiunque sia interessato alla progettazione di un manufatto esente da fattori che possono innescare criticità estetiche e funzionali nel pezzo stampato.

DOCENTI

I docenti CESAP hanno un’esperienza specifica pluriennale, maturata in una o più aziende del settore e aggiornata con continuità.

PROGRAMMA DELL’ATTIVITÀ FORMATIVA

Primo giorno

  • presupposti per la realizzazione di un manufatto che soddisfi specifici requisiti
  • confronto tra famiglie polimeriche per la selezione e la scelta del materiale più idoneo
  • analisi dei parametri fisici e meccanici in funzione delle finalità progettuali (lettura delle schede tecniche dei materiali)
  • il dimensionamento di una sezione: criteri di resistenza normalmente utilizzati
  • procedure di calcolo con l’utilizzo di software dedicato

Secondo giorno

  • rigidità di un manufatto realizzabile tramite accorgimenti geometrici: lo spessore di parete, le nervature di rinforzo ecc.
  • connessione di un pezzo con altri pezzi, plastici e non: poppette, agganci, saldature
  • posizione del punto di iniezione: influenza delle linee di giunzione sulla forma finale e sulle proprietà meccaniche
  • ottimizzazione delle tolleranze in funzione del costo del pezzo: generiche, tecniche e speciali

 

Si segnala, inoltre, che CESAP organizza un secondo corso sulla progettazione prodotto, calcolo tolleranze e analisi delle possibili difettosità anche corsi specifici ed approfonditi sulla conoscenza dei materiali e sulle relative tecnologie di trasformazione.

 

LA PROGETTAZIONE DI UN MANUFATTO IN PLASTICA

CESAP organizza un corso che analizza e propone all’attenzione dei partecipanti gli accorgimenti fondamentali (o le regole di base) per evitare gli errori più comuni e frequenti nella progettazione di un manufatto che debba soddisfare specifiche esigenze (rigidità, resistenza all’urto, tolleranze dimensionali, richieste estetiche, riciclabilità…).

ORARI DEL CORSO

Dalle 9.00 alle 17.00.
Si precisa che i primi 10 minuti del corso saranno dedicati alla presentazione del corso, dei partecipanti e del Centro.

DESTINATARI

Il corso è rivolto progettisti, designers, stampisti e a chiunque sia interessato alla progettazione di un manufatto esente da fattori che possono innescare criticità estetiche e funzionali nel pezzo stampato.

DOCENTI

I docenti CESAP hanno un’esperienza specifica pluriennale, maturata in una o più aziende del settore e aggiornata con continuità.

PROGRAMMA DELL’ATTIVITÀ FORMATIVA

Primo giorno
– presupposti per la realizzazione di un manufatto che soddisfi specifici requisiti
– confronto tra famiglie polimeriche per la selezione e la scelta del materiale più idoneo
– analisi dei parametri fisici e meccanici in funzione delle finalità progettuali (lettura delle schede tecniche dei materiali)
– il dimensionamento di una sezione: criteri di resistenza normalmente utilizzati
– procedure di calcolo con l’utilizzo di software dedicato
Secondo giorno
– rigidità di un manufatto realizzabile tramite accorgimenti geometrici: lo spessore di parete, le nervature di rinforzo ecc.
– connessione di un pezzo con altri pezzi, plastici e non: poppette, agganci, saldature
– posizione del punto di iniezione: influenza delle linee di giunzione sulla forma finale e sulle proprietà meccaniche
– ottimizzazione delle tolleranze in funzione del costo del pezzo: generiche, tecniche e speciali
Si segnala, inoltre, che CESAP organizza un secondo corso sulla progettazione prodotto, calcolo tolleranze e analisi delle possibili difettosità anche corsi specifici ed approfonditi sulla conoscenza dei materiali e sulle relative tecnologie di trasformazione.