Eventi

ISO 50001

L’obiettivo del corso è illustrare come si sviluppa l’analisi economica degli interventi di riqualificazione energetica presentando al decisore un quadro chiaro tramite gli appropriati indicatori economici e di rischio.

PROGRAMMA DELL’ATTIVITÀ FORMATIVA

– Struttura della norma UNI ISO 50001.
– Scopo e confine del SGE.
– Il processo di pianificazione energetica: input ed output.
– Sviluppare l’analisi energetica: contenuti minimi.
– Determinare il consumo di riferimento secondo la linea guida della norma UNI ISO 50006.
– Determinare gli Energy Performance Indicators secondo le linee guida della norma UNI ISO 50015.
– Le opportunità di miglioramento della prestazione energetica: criteri di prioritarizzazione.
– Obiettivi e traguardi energetici.
– Piani d’azione per la gestione dell’energia secondo la norma UNI ISO 50004.
– Ruoli organizzativi. Il gruppo per la gestione dell’energia.
– Requisiti di progettazione.
– Acquisto di apparecchiature, ERP e servizi energetici.
– Esercizio e manutenzione degli impianti tecnologici.
– Requisiti del sistema di gestione.
– Le informazioni documentate da mantenere e conservare.
– Le azioni correttive e preventive per migliorare la prestazione energetica.
– La norma UNI ISO 50003: requisiti di riferimento nel processo di certificazione.


ENERGY PERFORMANCE CONTRACT

Il corso ha l’obiettivo di illustrare l’approccio alla riqualificazione energetica mediante l’Energy Performance Contract, i contenuti minimi del contratto, le responsabilità e gli obblighi delle Parti.

 PROGRAMMA DELL’ATTIVITÀ FORMATIVA

– Il contratto di prestazione energetica: oggetto, finalità e condizioni per il pagamento del corrispettivo al Fornitore.
– Vantaggi per il Beneficiario.
– Allocazione dei rischi nel contratto di prestazione energetica.
– Il contratto di prestazione energetica: riferimenti legislativi e norme tecniche.
– Elementi minimi del contratto di prestazione energetica.
– L’appendice B della norma UNI CEI 11352.
– L’Allegato 8 del d.lgs. 4 luglio 2014 n. 102.
– Aspetti critici di natura tecnica oggetto di disciplina contrattuale.
– Definire il consumo di riferimento.
– Definire il confine di misura.
– Definire il ciclo di miglioramento.
– La centralità della misura dei consumi energetica e della verifica dei risparmi energetici conseguiti.
– Opzioni IPMVP.
– Come strutturare l’equazione per il calcolo del risparmio energetico.
– La scelta delle variabili pertinenti e le modalità di normalizzazione dei consumi energetici.
– La rendicontazione dei risultati conseguiti e l’esigibilità del pagamento.
– Il principio di prudenza nel calcolo dei risparmi energetici.
– L’incertezza del processo di M&V.
– Obblighi e responsabilità del Fornitore: quali aspetti regolamentare.
– La garanzia contrattuale di risparmio energetico.
– La logica bonus-malus.
– Obblighi e responsabilità del Beneficiario: quali aspetti regolamentare.