Eventi

STAMPI PER INIEZIONE: CORSO BASE

Il corso propone le nozioni indispensabili per un corretto approccio alla progettazione di uno stampo per manufatti in plastica, dalle considerazioni derivanti dalla scelta del materiale e della pressa, alla tipologia di sistema di iniezione, termoregolazione ed estrazione.

DESTINATARI

Progettisti stampo e prodotto, attrezzisti, addetti agli acquisti tecnici.

PROGRAMMA DELL’ATTIVITÀ FORMATIVA

  1. Tipologia e diverse tecnologie Stampi (ad iniezione, coiniezione, bimateria, compressione, rotazionale, termoformatura, soffiaggio)
  2. Cenni sulle principali parti di una pressa ad iniezione
  3. Concetti base dello stampaggio ad iniezione
  4. Breve descrizione sulle materie plastiche: struttura e morfologia, descrizione generale delle tipologie di polimeri
  5. Schema costruzione di uno stampo a iniezione: variabili funzionali essenziali da soddisfare
  6. Panoramica delle tipologie di stampi ad iniezione: per iniezione diretta a carota, laterale a più impronte, capillare con terza piastra (a più impronte), con movimenti laterali, camera calda, stack mold(doppia faccia), a svitamento, modulare.
  7. Elementi costruttivi di uno stampo e relativa terminologia tecnica
  8. Panoramica dei componenti standard (normalizzati) in commercio
  9. Canali di iniezione, bilanciamento della cavità e tipi principali di configurazioni: distribuzione a stella, simmetrica, in serie, in serie bilanciata
  10. Tipi di attacchi (o punti) di iniezione: diretto, a linguetta, a capillare, sottomarina (o tunnel tranciante), a ventaglio, a lamina, a diaframma, ad anello, a cono, a banana ecc.
  11. Stampaggio a iniezione senza materozza: origine e concetti funzionali, vantaggi – svantaggi e campi d’applicazione, analisi dei sistemi di base: iniezione diretta, a canale isolato e a camera calda
  12. Termoregolazione di uno stampo (serie, parallelo, a lama, tubetto, circolare, conformati SLM)
  13. Estrazione del pezzo, estrattori, terza piastra, tasselli, mista
  14. Sottosquadri, movimenti laterali, carrelli.
  15. Principali difetti del prodotto, ipotesi di cause e rimedi.

Propedeutico al corso: “Stampi per iniezione – Corso Avanzato” dedicato all’ approfondimento dello studio di stampi complessi, alla definizione di piani dettagliati di manutenzione ordinaria e straordinaria.

ORARI DEL CORSO

Dalle 9.00 alle 17.00.

Si precisa che i primi 10 minuti del corso saranno dedicati alla presentazione del corso, dei partecipanti e del Centro.



Condizioni di partecipazione e quota iscrizione

STAMPI PER INIEZIONE: CORSO APPROFONDITO (STAMPI COMPLESSI – MANUTENZIONE – COSTO)

Il corso affronta le tematiche relative alla progettazione di stampi complessi ed alla risoluzione di più ricorrenti problematiche riscontrabili su tali attrezzature nel processo produttivo, dando utili nozioni per la definizione di un robusto piano di manutenzione programmata.

DESTINATARI

Progettisti stampo e prodotto, attrezzisti, manutentori attrezzature.

PROGRAMMA DELL’ATTIVITÀ FORMATIVA

  1. Camere calde ed ugelli, tipologie ed uso
  2. Cenni sui tipi di acciai per la costruzione degli stampi e sui principali trattamenti termici e superficiali
  3. Criteri di scelta di materiali speciali, trattamenti termici e rivestimenti che possono migliorare le caratteristiche e la durata efficiente di uno stampo
  4. Ottimizzazione di sfoghi gas e degasaggio: problemi derivati dalla mancanza degli sfoghi aria e gas, influenza della posizione del punto d’iniezione
  5. Cenni sulla progettazione: determinazione della linea di giunzione dello stampo, bilanciamento delle cavità, numero delle impronte ecc.; criteri di abbinamento stampo-macchina a iniezione
  6. Valutazione delle possibili criticità di uso e manutenzione di uno stampo in funzione della tipologia e metodologia per la programmazione degli interventi
  7. Identificazione delle cause che possono determinare la rottura di parti dello stampo: dilatazioni anomale, mancanza di lubrificante, grippaggi ecc.
  8. Importanza di una corretta manutenzione degli sfoghi per gas
  9. Manutenzione e pulizia dei circuiti di raffreddamento
  10. Controllo e ripristino delle quote di dilatazione in una camera calda
  11. Programmazione e registrazione delle operazioni di manutenzione
  12. Nozioni tecniche relative alle tipologie di stampi da preventivare, in funzione del manufatto da stampare a iniezione
  13. Influenza della geometria del manufatto e della produttività ipotizzata sulle variabili di costruzione di uno stampo e sui relativi costi
  14. Stima del costo di uno stampo ed analisi dell’impatto delle scelte progettuali sullo stesso
  15. Esempio pratico di preventivo per la produzione di uno stampo in diversi modi costruttivi e analisi dettagliata delle motivazioni che possono produrre a costi significativamente diversi di uno stampo.

 



Condizioni di partecipazione e quota iscrizione