Eventi

CORSO BASE SUI POLIMERI

CESAP organizza un corso sulle conoscenze basilari dei materiali plastici, con indicazioni relative alla loro struttura, definizioni e proprietà e con cenni sulle più importanti famiglie in cui sono classificabili tali materiali e accenni ai superpolimeri.

ORARI DEL CORSO

Dalle 9.00 alle 17.00.

Si precisa che i primi 10 minuti del corso saranno dedicati alla presentazione del corso, dei partecipanti e di CESAP.

DESTINATARI

Il corso è rivolto a progettisti, stampatori, utilizzatori di manufatti o a chi è professionalmente interessato a conoscere meglio le caratteristiche tipiche dei principali materiali plastici.

DOCENTI

I docenti CESAP hanno un’esperienza specifica pluriennale, maturata nelle aziende del settore e aggiornata con continuità.

PROGRAMMA DELL’ATTIVITÀ FORMATIVA

  1. definizione di macromolecola e polimero
  2. definizione di omopolimero e copolimero, termoplastico e termoindurente
  3. concetto di visco-elasticità
  4. polimeri amorfi e semicristallini
  5. temperature di fusione e di transizione vetrosa
  6. fluidità: come si misura, perché può essere un indice di degradazione del materiale, come influenza la trasformazione del materiale e le proprietà dei manufatti
  7. Panoramica su rinforzi, cariche e additivi presenti nei polimeri
  8. Cenni sulle principali famiglie polimeriche

 

Si segnala –per inciso- che CESAP organizza altri corsi che consentono approfondimenti sulle diverse proprietà dei polimeri, soffermandosi su aspetti che attengono alla progettazione, alla scelta più appropriata dei materiali in funzione dei manufatti da produrre, alle prove di laboratorio necessarie per una completa caratterizzazione dei materiali.

 

CORSO AVANZATO SUI POLIMERI

CESAP organizza un corso che descrive le proprietà fondamentali delle materie plastiche necessarie per definirne un corretto utilizzo.

ORARI DEL CORSO

Dalle 9.00 alle 17.00.

(I primi 10 minuti del primo giorno sono dedicati alla presentazione del seminario, dei partecipanti e del Centro).

DESTINATARI

Il corso fornisce le informazioni necessarie e approfondite per la conoscenza dei materiali plastici, la loro caratterizzazione e la loro scelta ed è rivolto a tutte le figure che hanno mansioni tecniche (progettazione, laboratorio, controllo qualità) concernenti questi aspetti.

DOCENTI

I docenti CESAP hanno un’esperienza specifica pluriennale, maturata nelle aziende del settore e aggiornata con continuità.

PROGRAMMA DELL’ATTIVITÀ FORMATIVA

Primo giorno

  1. Struttura e definizioni dei polimeri termoplastici
  2. effetto delle condizioni ambientali e del tempo sulle caratteristiche dei polimeri
  3. il fenomeno del creep o scorrimento viscoso
  4. le curve reologiche dei polimeri, cosa rappresentano e come si ottengono
  5. prove di caratterizzazione dei materiali plastici: descrizione dei metodi di prova, significato e interpretazione dei risultati
  • caratterizzazione fisico-meccanica (trazione, flessione, urti Izod e Charpy, temperature Vicat e HDT)
  • caratterizzazione reologica (indice di fluidità, viscosità in soluzione, curva reologica)
  • caratterizzazione con prove di infiammabilità (UL 94 V – glow wire test)
  • prove di identificazione dei materiali mediante analisi FT-IR e DSC.

 

Secondo giorno

  1. Proprietà più significative delle principali famiglie polimeriche
  2. utilizzo di superpolimeri per applicazioni speciali
  3. identificazione delle proprietà indicate in una scheda tecnica tramite le quali effettuare la scelta di un materiale, riferimento alle principali banche dati consultabili in internet
  4. generalità sui principali processi di trasformazione delle materie plastiche
  5. applicazioni e discussioni su casi concreti.

 

Segnaliamo che sullo stesso argomento CESAP offre altri tre corsi: uno su “introduzione alle materie plastiche: corso per non specialistici” di un giorno, per chi non ha la necessità di approfondire l’argomento ma necessità di apprendere alcune informazioni di base; un secondo “corso base sui polimeri”, un terzo, più specifico di due giorni, “le principali prove di laboratorio e l’interpretazione dei risultati”.