Eventi

LE PRINCIPALI PROVE DI LABORATORIO E L’INTERPRETAZIONE DEI RISULTATI

Il corso ha l’obiettivo di approfondire le principali metodologie di caratterizzazione in laboratorio dei materiali polimerici, allo scopo di acquisire tutte le informazioni utili per ottimizzare la scelta e il corretto utilizzo degli stessi nella varie applicazioni industriali. Le dimostrazioni pratiche sono accompagnate dall’illustrazione di importanti cenni sulle norme tecniche internazionali di riferimento e riservano ampio spazio all’interpretazione dei risultati riscontrati.

DESTINATARI

 

Il corso è rivolto sia a tecnici di laboratorio per prove sui materiali, che al personale dedicato alla assicurazione qualità e/o alla ricerca e sviluppo.

PROGRAMMA DELL’ATTIVITÀ FORMATIVA

Primo giorno

  1. Prove reologiche: Brevi cenni alla struttura dei materiali polimerici; La curva reologica, sua definizione, misura e significato; Dipendenza della curva reologica dalla struttura del materiale; Il Melt Flow Index; Nuove possibilità di misura: la densità, la curve reologica, stabilità termica.
  2. Prove pratiche: Determinazione dell’indice di fluidità, effettuate su diverse tipologie di materiali, commentate e interpretate durante e dopo la loro esecuzione.

Secondo giorno

  1. Prove meccaniche: Le curve carico – allungamento. Tipologia di curve carico – allungamento. La misura del modulo elastico; misure a flessione e compressione. Ottenimento dei parametri significativi ed altre deformazioni (carico di rottura e di snervamento, allungamento di rottura e di snervamento).
  1. Resistenza all’urto: Significato e limiti della misura di resilienza. La prova d’urto Izod e Charpy. L’urto biassiale. Evoluzione della strumentazione. Valutazione della giunzione dei flussi.
  2. Prove pratiche: Trazione, flessione e urto, effettuate su diverse tipologie di materiali, commentate e interpretate durante e dopo la loro esecuzione.

ORARI DEL CORSO

Dalle 9.00 alle 17.00.

Si precisa che i primi 10 minuti del corso saranno dedicati alla presentazione del corso, dei partecipanti e del Centro.



Condizioni di partecipazione e quota iscrizione

APPROFONDIMENTI SULLE TECNICHE IR E DSC

Approfondimento sulle tecniche di caratterizzazione ed analisi più utilizzate per i polimeri, (Spettroscopia infrarossa FT-IR e Calorimetria a scansione differenziale DSC), loro complementarietà e prova pratica di laboratorio.

DESTINATARI

Il corso è rivolto a personale tecnico e chiunque sia interessato ad approfondire le proprie conoscenze in merito a queste prove di laboratorio.

PROGRAMMA DELL’ATTIVITÀ FORMATIVA

1. conoscenza del materiale: cenni sulla struttura e sulle proprietà dei polimeri termoplastici
− definizione di macromolecola
− le diverse tipologie di legami chimici e di macromolecole presenti nei polimeri termoplastici
− le fondamentali temperature di transizione termica di un polimero (fusione e transizione vetrosa)
2. spettroscopia infrarossa FT-IR
− principio di prova e strumentazione
− applicazione dell’analisi FT-IR nei polimeri con discussione di esempi pratici
3. calorimetria a scansione differenziale DSC
− principio di prova e strumentazione
− applicazione dell’analisi DSC nei polimeri con discussione di esempi pratici
4. complementarietà delle analisi FT-IR e DSC nell’identificazione di un polimero
− discussione di esempi di analisi di polimeri in cui è necessario eseguire entrambe le analisi per ottenere compiutamente l’informazione desiderata.
Nella giornata di corso è prevista una breve visita al laboratorio prove per una dimostrazione pratica delle analisi descritte in aula.

La lezione prevede una dimostrazione pratica in laboratorio.

Per approfondire Cesap offre il “Corso avanzato sui polimeri” e il corso “Le principali prove di laboratorio e l’interpretazione dei risultati” sulle prove e le analisi dei polimeri.


Condizioni di partecipazione e quota iscrizione